I NOSTRI PERCORSI DI CURA

ESTETICA DENTALE

Lo sbiancamento dentale è una metodica non invasiva per ringiovanire ed illuminare il proprio sorriso. Il funzionamento avviene attraverso l’utilizzo di un gel speciale che scioglie le macchie assorbite dal dente nel tempo causate da fattori come cibo, bevande oppure fumo.

Lo sbiancamento può essere eseguito secondo due diverse modalità: alla poltrona presso lo studio odontoiatrico oppure a casa. Le due metodiche hanno la medesima efficacia ma diversa durata. Sarà compito del professionista scegliere la metodica più adatta al paziente.

Come funziona la seduta di sbiancamento alla poltrona?

Lo sbiancamento alla poltrona viene effettuato utilizzando un gel al perossido di idrogeno.
Ciascuna seduta, in media da 2 a 4 per un trattamento completo, dura all’incirca 45 minuti.

Come funziona lo sbiancamento domiciliare?

Lo sbiancamento domiciliare, diversamente da quello svolto in studio, utilizza un gel al perossido di carbammide che viene posizionato sui denti tramite mascherine in acetato ricavate dall’impronta dei denti del paziente. Il gel deve essere indossato dal paziente durante la notte per 6/8 ore. L’intero trattamento ha una durata tra le 2 e le 4 settimane.

Su quali denti è possibile effettuare un trattamento sbiancante?

Lo sbiancamento può interessare sia i denti vitali sia quelli devitalizzati. Solo le otturazioni ed i restauri protesici non possono essere sottoposti al processo di sbiancamento e pertanto è possibile considerare un rifacimento di questi dopo il trattamento se posizionati nei settori estetici.

Durante il trattamento e nei giorni immediatamente successivi allo sbiancamento è necessario limitare il consumo di bevande e cibi che possono macchiare i denti.

Caso 1

Sbiancamento Domiciliare

Dopo
Prima
Caso 2

Sbiancamento Endodontico
di dente devitalizzato

Dopo
Prima
Caso 3

Faccette Estetiche

Dopo
Prima

Medici

Dr. P. Sibilla