I NOSTRI PERCORSI DI CURA

ODONTOIATRIA CONSERVATIVA

L’odontoiatria conservativa si occupa della cura dei denti interessati da processi cariosi attraverso otturazioni, intarsi o ricostruzioni. L’obiettivo è quindi l’individuazione e l’eliminazione della carie, seguite dalla ricostruzione dell’elemento intaccato.

Cos’è una carie e perchè è pericolosa?

La carie è il danno provocato dagli acidi della placca che si depositano sui tessuti duri del dente. Gli acidi vengono prodotti dai batteri che si trovano normalmente nel cavo orale quando questi si nutrono degli zuccheri assunti con la dieta.

Gli acidi iniziano a sciogliere la parte più dura del dente chiamata smalto. Nei primissimi stadi la carie appare come un’area bianca gessosa (white spot), che, se non intercettata, può progredire arrivando alla dentina e creando una cavità vera e propria.
Quando arriva alla dentina la carie progredisce più velocemente. E’ questo il punto in cui si rende necessaria l’otturazione.
Se la carie non viene curata può arrivare alla polpa del dente, che contiene i nervi e i vasi sanguigni.

Come si cura una carie?

Dopo una diagnosi obiettiva da parte del professionista, ed eventualmente una radiografia, si procede nei seguenti passaggi: si effettua un’anestesia locale (se necessaria) e si isola il dente tramite una diga di gomma. Viene svolta così una pulizia della cavità cariosa tramite strumenti rotanti e manuali, nonché procedure di adesione e riempimento della cavità con materiale composito. Infine viene fatto un controllo occlusale con la rifinitura e la lucidatura del dente interessato.

In alcuni casi, quando il processo carioso è particolarmente destruente, o il dente è fratturato, si rende necessario un intarsio. L’intarsio è un manufatto protesico, realizzato in resina composita o ceramica, che viene cementato adesivamente sul dente.

Come possiamo fare per prevenire le carie?

Per prevenire la carie è fondamentale avere una buona igiene orale domiciliare e recarsi con puntualità presso l’odontoiatra per le visite di controllo. Questo permette di intercettare la malattia nei primi stadi di formazione e scongiurare potenziali danni.

Medici

Dr. P. Sibilla

Dr. M. Forlani

Dr. F. Pecci

Dr.ssa G. Gennari